tiktok

TikTok app, cos’è e come funziona: guida completa

TikTok è sicuramente il social network che nell’ultimo anno si è visto in forte ascesa nel mondo dei social. Amato sia dai più grandi che dai più piccoli, TikTok è tra le app più scaricate e usate dell’ultimo anno. A dirlo sono i numeri: l’app è disponibile in ben 34 lingue, ha ogni giorno 150 milioni di utenti attivi (500 milioni di utenti attivi mensilmente), e conta circa 45,8 milioni di download solo nel 2019. Conta infatti un incremento del 202%, tra i risultati più elevati del panorama italiano, dando vita a una vera e propria popolazione social: i TikToker.

Cos’è TikTok?

TikTok è un’applicazione, nata in Cina grazie al suo ideatore Zhang Yiming nel settembre del 2016. Nasce inizialmente come piattaforma di video musicali amatoriali, ma poi con il passare degli anni ha modificato le sue caratteristiche permettendo di creare contenuti video più brevi e coincisi. L’obiettivo dell’ideatore, come rilasciato in diverse interviste era proprio quello di “…far sì che chiunque nel mondo possa dare sfogo all’immaginazione in modi e tempi diversi dai soliti video pubblici”.

In poche parole, tutt’oggi l’app permette agli utenti iscritti di guardare clip musicali, o brevi video clip per un massimo di 60 secondi. Gli utenti si iscrivono per creare i video che verranno poi condivisi sulla piattaforma di TikTok. Come in ogni app del settore, c’è una sezione dedicata alla scelta dei filtri, alla modifica possiamo aggiungere vari filtri, fare qualche modifica e sfruttare le funzioni offerte per liberare la fantasia.

Ma in realtà la vera caratteristica vincente è la semplicità con cui si può iniziare, e che ha subito conquistato le generazioni più giovani per la sua immediatezza. Nello stesso tempo, pur essendo molto semplice dal punto di vista creativo, l’applicazione può sembrare piuttosto confusa. Infatti è un colossale mix di funzioni che ricordano altre App, per esempio il vecchio Vine, Spotify e Snapchat, tutto in uno.
Lo slogan, sin dalla nascita dell’app è “Make Every Second Count”, Dai importanza a ogni secondo, in riferimento al fatto che i video possono essere veramente brevi.

Come si installa e come ci si registra?

L’installazione non cambia rispetto alle altre app. L’applicazione di TikTok si può trovare sia su Play Store in tutti i dispositivi Android o in App Store per i dispositivi di Apple. Per passare alla registrazione, basta premere sul pulsante “Mio” e poi sul pulsante “Registrati“, la procedura è semplice e completamente guidata, una volta finito sarete dei “TikToker” a pieno titolo.

Durante la registrazione all’app viene richiesta la reale data di nascita in quanto l’applicazione non è consentita ai minori di 13 anni o al di sotto dell’età minima prevista dalle leggi del paese di riferimento.

Come funziona TikTok?

Cosa succede dopo che un utente si registra? Una volta creato il proprio profilo è possibile iniziare a:

  • Seguire altri utenti e sostenerli con commenti, like e condivisioni.
  • Prendere spunto da altri video caricati
  • Creare contenuti personalizzati a proprio piacimento, scegliendo anche musica ed effetti.

La particolarità è che, teoricamente i video sono pubblici ma il social ci permette di condividerli solo con una cerchia ristretta di persone, come avviene anche per Instagram e Facebook.

A questo punto passiamo alla parte più interessante: Come si creano i video?

Creare un video su TikTok è veramente semplice. Nell’interfaccia principale c’è un pulsante centrale con il simbolo del [+], premere su Consenti l’accesso alla fotocamera e al microfono e confermare con OK.

Una volta aperta la fotocamera, il social ci permette di scegliere diverse modalità di registrazione (normale, selfie ecc…)

Le opzioni esistenti per completare il video sono:

  • Aggiungi suono
  • Aggiungere effetti e filtri

Nella parte inferiore dell’interfaccia sono presenti 5 icone, da sinistra a destra:

  • “Home” che permette di raggiungere la sezione stream descritta sopra;
  • “Scopri” che permette di cercare fra i contenuti o fra i profili;
  • “+” che è un pulsante dedicato alla creazione di contenuti;
  • “In arrivo” dove è possibile trovare le proprie notifiche e messaggi
  • “Mio” dove è possibile trovare il proprio account.

Per concludere, se siete genitori ed avete figli minorenni, sappiate che in generale la community di TikTok è molto inclusiva e raramente premia video violenti, diseducativi o pericolosi. Inoltre, nel servizio è presente la censura. Sono i giovani che amano Tik Tok perché lo considerano un posto ricco di ironia, creatività e perché no anche un modo per superare la timidezza

Non vi resta che provarlo e divertirvi anche voi!