Brasile: WhatsApp prima bloccato e poi ripristinato

Zuckerberg, è un giorno triste per il paese


Minori: procura, in Liguria boom di adescamenti su WhatsAppStop and go per WhatsApp in tutto il Brasile: un giudice del tribunale di Sao Bernardo do Campo ha imposto il blocco della chat per 48 ore nel paese; in seguito un altro giudice del tribunale di San Paolo ne ha ordinato il ripristino immediato.

Secondo il primo tribunale, i responsabili di WhatsApp – nota applicazione di messaggistica mobile che è di proprietà di Facebook – “il 23 luglio scorso non avrebbero rispettato l’ordine di un giudice emesso nell’ambito di un processo penale caratterizzato dal segreto istruttorio.

L’azienda avrebbe ignorato anche una seconda notificazione pervenuta ad agosto e il pubblico ministero ha così deciso la sospensione temporanea del servizio in tutto il Paese, lasciando milioni di utenti senza accesso. In Brasile, WhatsApp è una delle ‘app’ per cellulare più usate in assoluto.

“In ragione dei principi costituzionali – ha scritto invece il giudice di San Paolo nella sua motivazione di ripristino – non appare ragionevole che milioni di utenti siano pregiudicati per colpa dell’inerzia di un’impresa (WhatsApp, ndr)” nel collaborare con la giustizia.

Secondo il magistrato che ha annullato il blocco per 48 ore in tutto il Paese, ai responsabili di WhatsApp può essere piuttosto imposto “un valore di multa elevato a un livello sufficiente da inibire un’eventuale ulteriore resistenza” a rispettare una determinazione giudiziale.

Questo è un giorno triste per il Brasile. Fino ad oggi il paese è stato alleato nella creazione di una rete internet aperta”: così Mark Zuckerberg ha commentato dopo la decisione di chiusura del primo giudice.

“Sono sbalordito che i nostri sforzi per proteggere i dati della gente si traducano in una decisione così estrema di un giudice, che punisce ogni persona che in Brasile usa WhatsApp, speriamo che i giudici ci ripensino”, ha aggiunto Zuckerberg, invitando gli utenti ad appellarsi al governo e a mobiltarsi con gli hashtag #‎ConnectBrazil‬ ‪#‎ConnectTheWorld‬.

FONTE: ANSA.it