Auto elettrica: cos’è, come è fatta e come funziona

L’uso dell’auto elettrica sta crescendo in modo importante, anche grazie ai tanti incentivi e ai bonus governativi pensati per il passaggio a questa tipologia di vettura non inquinante.

Ma cos’è? Com’è fatta e come funziona un’auto elettrica? Vediamolo più nel dettaglio.

Iniziamo col dire che l’auto elettrica è nata quando sono iniziate le prime apparizioni del motore elettrico, nella prima metà dell’800.

In quel periodo fu realizzata, da Robert Anderson, una carrozza elettrica, mentre, nel 1884, Thomas Parker realizzò il primo vero prototipo di auto elettrica, usando delle batterie ad altissima capacità.

Tuttavia, a causa delle conoscenze limitate di quel periodo, lo sviluppo di questo tipo di tecnologia si fermò. La velocità massima che riusciva a raggiungere un veicolo con motore elettrico fu di appena 32 Km/h.

Cos’è l’auto elettrica

Oggi viene definita auto elettrica, un’automobile dotata di motore elettrico che sostituisce quello alimentato a diesel o benzina.

L’elettricità viene fornita da batterie a litio ricaricabili collocate all’interno del veicolo. Differentemente dalle auto tradizionali e ibride, le auto elettriche non hanno il serbatoio per il carburante, in quanto utilizzano solo l’alimentazione elettrica.

Come funziona

Da quanto anticipato, il funzionamento è abbastanza chiaro: il motore elettrico utilizza l’energia accumulata dalla batteria e la trasforma in energia meccanica per muovere l’auto.

Il passaggio dell’energia elettrica verso il motore avviene grazie all’inverter, un dispositivo che trasforma la corrente continua in corrente alternata e la invia al motore.

Quando si rilascia l’acceleratore o in fase di frenata, il motore elettrico assume la funzione di generatore e ricarica la batteria.

L’autonomia reale di un auto elettrica

Riuscire a definire con certezza l’autonomia di un auto elettrica è difficile, questa dipende anche dalla temperatura esterna. Quando le temperature sono molto basse (-10/15°), l’autonomia scende del 25% rispetto a quando sono più miti (23°).

Fondamentale è il tipo di batteria presente nell’auto elettrica. Oggi, è proprio l’autonomia il tallone d’Achille dei costruttori.

Attualmente, le auto dotate di batteria al litio hanno un’autonomia che varia dai 200 agli 800 Km. Dati dichiarati dalle case costruttrici ma che sono soggetti a variazioni in base allo stile di guida del conducente.

Vantaggi dell’auto elettrica

  • Zero emissioni inquinanti
  • Zero inquinamento acustico grazie al motore silenzioso
  • Risparmio costo al KM/Inferiore rispetto alle auto tradizionali

Svantaggi dell’auto elettrica

  • Autonomia di viaggio più limitata
  • Le batterie devono essere sostituite dopo 8-10 anni con costi elevati
  • Ancora poca presenza di colonnine di ricarica in tutte le città

A chi è consigliata l’auto elettrica?

Prima di passare all’auto elettrica bisogna tener presente alcuni punti fondamentali, poiché non sempre fare questo cambio è conveniente o utile.

Ti consigliamo di acquistarla se hai la possibilità di ricaricare l’auto in un box o garage condominiale, in modo da avere la vettura sempre carica. Oppure, se nella tua città o paese sono presenti delle colonnine di ricarica da poter utilizzare gratuitamente.

Puoi utilizzarla se la tua percorrenza giornaliera è di 300 Km o al di sotto e, infine, se quando devi fare lunghi viaggi, sei disposto a fare delle soste frequenti per ricaricare l’auto.

Da queste considerazioni finali si evince che, l’autonomia attuale dell’auto elettrica, è ideale per un utilizzo limitato alla città o a brevi tratti.