Nella foto pubblicata sull'account Twitter di Alitalia il 14 febbraio 2015, il comandante Maurizio Foglietti (a destra nel cerchio rosso) saluta il presidente della Repubblica Sergio Mattarella in partenza per Palermo. Foglietti, sospeso da Alitalia dopo aver sparato nel corso di una lite in famiglia avvenuta in casa, il 5 aprile 2015, si e' ucciso nella sua casa di Todi. +++ATTENZIONE LA FOTO NON PUO' ESSERE PUBBLICATA O RIPRODOTTA SENZA L?AUTORIZZAZIONE DELLA FONTE DI ORIGINE CUI SI RINVIA+++

Alitalia: si suicida il pilota che fu sospeso dopo spari in casa

Stamane si è ucciso a Todi, Maurizio Foglietti, il pilota dell’Alitalia che tempo fa era stato sospeso dopo la denuncia a piede libero per avere sparato alcuni colpi di pistola contro una parete dopo una lite in casa.

Le prime indiscrezioni parlano che si sarebbe impiccato. Sull’accaduto sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri.

Foglietti era considerato pilota particolarmente esperto. Era stato tra l’altro comandante del volo di linea con il quale il 14 febbraio il presidente della Repubblica Sergio Mattarella aveva raggiunto Palermo da Roma per una visita privata. La lite al termine della quale aveva sparato risale invece alla sera di Pasqua. Il brutto episodio era stato prontamente segnalato dalla procura di Spoleto, competente per territorio, all’Alitalia che aveva fatto subito scattare la sospensione del pilota. Va inoltre ricordato che il Foglietti al momento della sospensione non era comunque già impegnato in servizi di comando e di volo.

Fonte: Ansa.it