anguria

Le proprietà benefiche dell’anguria

Fresca, dissetante e buona da mangiare, l’anguria è il frutto tipico dell’estate. Ricca di proprietà nutritive, è in grado di apportare numerosi benefici all’organismo.

Le proprietà nutrizionali

Prima di vedere quali sono i benefici apportati dall’anguria, è meglio fare un breve sunto delle sue proprietà nutrizionali. Grazie all’elevata quantità di vitamine e sali minerali, aiuta a disintossicare e depurare. Ricca di acqua, ha un basso contenuto calorico, ovvero 30 calorie per circa 100 grammi di cocomero.

Presenta molti antiossidanti come  il beta-carotene, precursore della Vitamina A, e il licopene. Ma non solo, l’anguria contiene anche un particolare amminoacido, la citrullina. L’anguria è anche una fonte importante di potassio e magnesio. Il primo aiuta ad abbassare la pressione arteriosa, in quanto favorisce l’eliminazione dei liquidi in eccesso contrastando la ritenzione idrica.

Il magnesio, a sua volta, regola la contrattilità muscolare, mentre il fosforo regola il pH e partecipa all’attivazione di alcune vitamine. La vitamina C presenta un’importante azione antiossidante, grazie alla quale aiuta a contrastare l’azione dei radicali liberi e a prevenire l’invecchiamento cellulare e la formazione di cellule cancerose.

L’anguria è anche una fonte naturale di licopene, un carotenoide responsabile della colorazione rossa dei vegetali che presenta una spiccata attività antiossidante. Valido alleato nella lotta all’invecchiamento, ha anche un’azione antinfiammatoria. La citrullina, invece, aiuta a prevenire l’ipertensione e protegge l’apparato cardiovascolare equilibrando la pressione e mantenendo elastiche le pareti arteriose.

I benefici dell’anguria

Viste le sue proprietà nutrizionali, è facile intuire come l’anguria sia in grado di apportare numerosi benefici all’organismo, in particolare aiuta a combattere  l’ipertensione, favorendo l’abbassamento della pressione.

Questo è reso possibile dalla presenza del potassio e della citrullina. Proprio perché ricco di acqua e altamente diuretico, questo frutto si rivela essere un valido aiuto nella lotta alla cellulite. Ma non solo,  aiuta la disintossicazione dei reni e della vescica contrastando la crescita dei batteri, aiutando quindi a prevenire la cistite.

Antiossidante: l’anguria presenta sostanze ad azione fortemente antiossidante, che prevengono i tumori in quanto vanno a contrastare l’azione dei radicali liberi responsabili dell’invecchiamento cellulare. Contrasta la disfunzione erettile, favorendo la fertilità, combatte la stanchezza e la debolezza tipica della stagione.

Poco calorico, è in grado di dare un senso di sazietà, questo frutto si rivela essere anche un valido alleato di chi desidera perdere peso. Grazie alla presenza di beta-carotene, inoltre, aiuta a mantenere la pelle elastica, ritardandone l’invecchiamento. A usa volta, la vitamina C favorisce la produzione di collagene, fondamentale per avere una pelle più sana.  La citrullina è invece un amminoacido che favorisce anche la vasodilatazione. Inoltre, secondo alcuni studi, l’anguria può essere definito un frutto afrodisiaco.

Alcuni consigli utili

Il modo migliore per consumare l’anguria consiste indubbiamente nel mangiarla fresca. In alternativa può essere utilizzata per la preparazione di centrifughe, estratti o frullati. Se possibile, vi consigliamo di consumare anche i semi dell’anguria in quanto hanno un’azione lassativa e aiutano chi soffre di stipsi. Allo stesso tempo, chi invece soffre di episodi diarroici oppure è particolarmente sensibile, non deve esagerare, altrimenti rischia di dover fare i conti con dolori addominali ed evacuazioni frequenti.

Oltre all’alimentazione, l’anguria è anche un importante alleato della bellezza. Si possono infatti realizzare delle maschere casalinghe che aiutano a rigenerare la pelle stanca. Per fare ciò non dovete fare altro che unire la polpa di cocomero con  latte e succo di limone. Se invece volete eliminare le occhiaie, allora tenete gli occhi chiusi per circa 15 minuti e poggiateci sopra due fettine di cocomero fresco. Il vostro viso ve ne sarà grato.

Vi ricordiamo di prestare attenzione ad alcuni possibili controindicazioni. Trattandosi di frutto non molto digeribile, ad esempio, il suo consumo è sconsigliato in caso di cattiva digestione. Allo stesso tempo prestate particolare attenzione anche nel caso in cui soffriate di colite o gastrite. Per finire, se siete allergici all’aspirina o derivati, è opportuno consultare il medico prima di consumare l’anguria.